Lego Masters : nasce la competizione televisiva di mastri costruttori Lego 

Lego Masters il programma televisivo che vorrei, uno show con la competizione televisiva basata su capacità costruttive e passione per gli amati mattoncini colorati Lego.

Melvin Odoom ospiterà una nuova serie su Channel 4, l’emittente televisiva pubblica britannica che trasmette in tutto il Regno Unito e anche in Irlanda con il Vice Presidente del Design del gruppo Lego Matthew Ashton, il quale sarà chiamato a giudicare  le costruzioni realizzate dai concorrenti. Il primo episodio di LEGO MASTERS andrà in onda il 24 agosto alle 8.00.

La descrizione ufficiale riporta:

“Otto coppie di appassionati amatoriali si sfideranno a vicenda costruendo creazioni di mattoni ambiziosi nella nuova serie LEGO MASTERS. Le coppie, che saranno di tutte le età, dai migliori amici di 9 anni ad adulti quarantenni fan della LEGO,  metteranno alla prova la loro creatività, la capacità di costruzione e la loro immaginazione in una battaglia per essere incoronati Maestri del mattone.”

La serie, come detto, è ospitata da Melvin Odoom, noto DJ radiofonico e presentatore televisivo. Il programma esamina una vasta gamma di discipline, dal giocoso al tecnico, all’inaspettato e sarà giudicato da un pool di giudici guidato da Matthew Ashton: un uomo che ha fatto della sua passione il suo lavoro ovvero il Vice Presidente del Design per LEGO Group. Partecipano con Matthew in ogni round diversi giudici esperti che provengono da differenti campi, quali quelli dell’ingegneria, dell’arte e del design e di celebrità fan del mondo LEGO, tra cui Richard Osman, Bill Bailey e Dara O’Briain. In ogni puntata del programma, le squadre che impressionano la maggior parte dei giudici procederanno al turno successivo fino alla finale, dove solo una coppia sarà nominata LEGO MASTERS.

Lo show sarà così strutturato:

L’episodio n. 1 vedrà 48 gruppi di squadre partecipare alle audizioni per selezionare le otto squadre che prenderanno parte al concorso.

Le coppie finali spazieranno come detto in precedenza da amici di 9 anni, fino a fan adulti di LEGO (aka AFOLs), mamma e figlio, padre e figlio, zio e nipote, studenti di ingegneria dell’università di Cambridge. Si faranno tutti concorrenza in una sfida supersize, in cui le squadre devono creare un banchetto LEGO spettacolare, che deve includere un posto e almeno un capolavoro supersized per il tavolo.

Il tema dell’episodio n. 2 è il Movimento e vedrà i team competere in due sfide. La prima è una costruzione non pianificata in cui ognuno deve costruire un diverso mezzo di trasporto. Alle squadre verranno concesse tre ore per costruire, ma a metà strada saranno sorprese da una torsione distruttiva in cui dovranno scambiarsi con una squadra diversa, quindi il risultato finale sarà un ibrido unico.  L’ospite chiamato a giudicare sarà l’ ingegnere meccanico Dr Shini Somara e la personalità televisiva Richard Osman dovrà prendere la decisione finale.

Tema dell’episodio n. 3  sarà La natura. Le cinque squadre rimanenti dovranno completare un impianto non pianificato in cui devono creare insetti, uccelli e animali selvatici unici e identificabili, in intervalli di 15 minuti,  utilizzando non più di 15 mattoni per creatura e la pianificazione di Build vede il commediante Bill Bailey e il professionista LEGO, Sean Kenney giudicare le creazioni fatte dalle coppie.
Nell’ultimo episodio, le tre squadre rimanenti parteciperanno all’ultima sfida Pure Imagination dove nella Costruzione Unplanned, le squadre saranno impegnate a creare una costruzione che rifletta il funzionamento interno dell’immaginazione narrativa di un bambino. Ciascuno dopo aver ascoltato la storia di un bambino di sei anni, avrà tre ore per riportare il racconto con piccoli mattoni di plastica e creare giocabilità attraverso le loro costruzioni. Le due migliori squadre andranno ad un testa a testa nel Final Master Build, dove avranno due settimane di tempo per realizzare una creazione master di 2×2 mt potendo usare fino a 500.000 mattoncini ciascuno. La costruzione dovrà incorporare una struttura centrale e un ambiente che utilizza tutte le competenze che sono state testate e sviluppate in tutta la competizione. La costruzione sarà poi rivelata al grande pubblico al The Design Museum di Kensington, Londra ed è giudicata da un comico e da Dara O’Briain.

I protagonisti AFOL che stanno competendo nella serie sono Jessica Farrell, Steve Guinness, Nate Dias e Nicolas Geeraert.

Bè che dire se non che vorrei poter vedere quantomeno il programma o ancora meglio sarebbe che questo format venisse valutato e esportato in più paesi possibili, naturalmente Italia compresa visti gli ottimi risultati di audience di programmi simili finora legati al mondo della cucina e immaginando quale attenzione potrebbe suscitare una competizione come questa legata alla passione per le costruzioni Lego.

Io ci spero e voi ?! ✌️

Lego Masters

Lego Masters

Facebook
rss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *